Logo Piano Sociale di Zona S4
Sfaar
Home Skip Navigation LinksHOME PAGE » 03-07-2017 FAQ relativi al bando affidamento delle prestazioni integrative proposte nell’ambito del Progetto Home Care premium 2017
03-07-2017 FAQ relativi al bando affidamento delle prestazioni integrative proposte nell’ambito del Progetto Home Care premium 2017

FAQ: Frequently Asked Questions, ovvero risposte a domande frequenti chiarimenti ai quesiti relativi al bando affidamento delle prestazioni integrative proposte nell’ambito del Progetto Home Care premium 2017 Ambito S10

Rettificata la risposta al questito n.14 in data 06/07/2017

  1. Domanda:

    Art. 26 della Lettera di invito-Disciplinare di gara (Criteri e modalità di valutazione dell’offerta economica). Ai fini della determinazione del punteggio da attribuire in merito al suddetto elemento si chiede se le voci “prezzo più basso” e “prezzo offerto” di cui alla formula matematica prevista, ai fini della determinazione del punteggio da attribuire, si riferiscano alla voce “totale costo orario ribassato” di cui alla tabella 2 oppure facciano riferimento alla voce “quota spese soggette a ribasso” di cui alla medesima tabella.

    Risposta:
    Ai fini del calcolo del punteggio economico si farà riferimento al prezzo più basso sulla quota spese soggette a ribasso (€ 1,00)

  1. Domanda:

    Art. 16.3 della Lettera di invito-Disciplinare di gara (Capacità tecniche e professionali). Si chiede se, in caso di partecipazione a più lotti, al fine di soddisfare il requisito richiesto all’art. 16.3 della lettera di invito, possa essere validamente indicata la medesima esperienza pregressa.

    Risposta:
    Si.

  1. Domanda:

    Art. 16.2 della Lettera di invito-Disciplinare di gara, (Capacità economica e finanziaria) lett. C).Si chiede se, ai fini della partecipazione alla presente procedura, il requisito relativo al fatturato nel settore di attività oggetto dell’appalto, di importo non inferiore al 30% dell’importo massimo dell’appalto a base d’asta, debba riferirsi all’importo posto a base del singolo lotto per il quale si presenta offerta oppure all’importo totale posto a base di gara.

    Risposta:
    Il requisito del 30% minimo di fatturato nel settore di attività oggetto dell’appalto deve ritenersi relativo all’importo totale a base di gara.

  1. Domanda:

    Si chiede se siano ammessi a presentare offerte per la presente procedura soltanto soggetti invitati attraverso la piattaforma Mepa, oppure sia possibile anche la partecipazione in ATI tra un soggetto invitato ed una ditta non invitata alla presente procedura.

    Risposta:
    Sono ammessi a partecipare solo i soggetti invitati tra i quali è possibile costituire eventuali ATI


    RETTIFICA del 06/07/2017:
    Fermo restando che almeno uno dei soggetti del raggruppamento sia un soggetto invitato alla presente procedura si può partecipare alla RDO in una qualunque forma associata (come Consorzio di cui all’articolo 34 c. 1 lett. B), c) ed e), come Raggruppamento temporaneo di Imprese o come Rete dotata di organo comune con potere di rappresentanza, ma priva di soggettività giuridica ovvero Rete dotata di organo comune privo di potere di rappresentanza o reti sprovviste di organo comune), purché tutti gli operatori facenti parte dell’aggregazione ovvero - in caso di Rete – tutte le imprese retiste che intendono partecipare alla RDO siano a loro volta già abilitati/e al MePA al momento della presentazione dell'offerta.

  1. Domanda:

    Modello 2 offerta tecnica. Considerato che all’interno del Modello 2 relativo all’offerta tecnica è stata inserita come parte integrante una Griglia di Autovalutazione del progetto, si chiede di specificare se la predetta griglia debba essere compilata obbligatoriamente dal concorrente e, in caso affermativo, si richiedono chiarimenti in merito alle modalità per una corretta compilazione della stessa, in quanto, nelle indicazioni fornite per la redazione delle altre sezioni del modello 2 la stessa non risulta citata.

    Risposta:
    Il modello di autovalutazione è da supporto alla valutazione da parte della commissione di gara; in caso di non rispondenza tra quanto riportato nel modello da parte del partecipante e quanto verificato dalla commissione ai fini dell’attribuzione del punteggio varrà la valutazione di quest’ultima.

  1. Domanda:

    Art. 29.1 Qualità del servizio. Elemento qualitativo 1.3 Esperienza generale significativa Premesso che, nel suddetto articolo, ai fini dell’attribuzione del punteggio relativo all’esperienza generale (sulla base del numero di utenti in carico) si fa riferimento agli ultimi tre anni calcolati fino al 31.05.2017 (triennio 2015-2016.2017), mentre nel modello 1 “domanda di partecipazione”, punto 27), viene indicata la data del 31 ottobre di ciascun anno, si chiede di specificare quale dei due intervalli occorra considerare. Si fa presente, altresì, che, nella domanda di partecipazione, al punto 27) viene erroneamente indicato come triennio di riferimento il 2014/2015/2016, mentre nel suddetto articolo del disciplinare si fa riferimento al triennio 2015-2016-2017.

    Risposta:
    (vedasi risposta alla domanda n. 11)

  1. Domanda:

    Art. 29.1 Qualità del servizio. Elemento qualitativo 1.2 esperienza specifica significativa Premesso che, nel suddetto articolo, ai fini dell’attribuzione del punteggio relativo all’esperienza specifica (sulla base del n. di ore erogate) si fa riferimento ai periodi: 01.06.2014 -31.05.2015/01.06.2015-31.05.2016/ 01.06.2016- 31.05.2017, mentre nel modello 1 “domanda di partecipazione”, punto 27), viene indicata la data del 31 ottobre di ciascun anno, si chiede di specificare quale dei due intervalli occorra considerare. Si fa presente, altresì, che, nella domanda di partecipazione, al punto 27) viene indicato come triennio di riferimento il 2014/2015/2016, anche se viene richiesta l’indicazione dell’esperienza al 31 maggio 2017.

    Risposta:
    Il periodo a cui far riferimento e il triennio 01.06.2014 -31.05.2015/01.06.2015-31.05.2016/ 01.06.2016-31.05.2017 pertanto al punto 27 è da ritenersi errato l’indicazione riportata.

  1. Domanda:

    Si rileva una contraddizione tra quanto affermato negli artt. 11 della Lettera di invito-Disciplinare di gara e 2 del Capitolato Tecnico ove è indicato che “non saranno aggiudicati più di un lotto al medesimo concorrente” e l’art. 30 del della Lettera di invito-Disciplinare di gara dove, al contrario, è indicato che “non saranno aggiudicati più di due lotti ad un medesimo concorrente”. Si chiede, pertanto, in caso di partecipazione a più lotti, quale sia il numero massimo di lotti che potrà essere assegnato il medesimo concorrente.

    Risposta:
    Si precisa che non saranno aggiudicati più di un lotto al medesimo concorrente all’art. 11

  1. Domanda:

    Art. 4 della Lettera di invito-Disciplinare di gara (richiesta di informazioni e reperimento Atti di gara). Premesso che, nel suddetto articolo, relativamente alla documentazione ufficiale di gara, si fa riferimento ad un “Sistema delle timbrature del Servizio di Assistenza Domiciliare Ambito S10” che non risulta allegato alla presente procedura, si chiede se il predetto documento rappresenti un ulteriore allegato e, in caso affermativo, ove lo stesso potrà essere reperito.

    Risposta:
    In allegato si invia a tutti gli invitati alla gara il documento relativo alla rilevazione delle presenze

  1. Domanda:

    Si chiede di verificare i CIG attribuiti alla presente procedura in quanto gli stessi non risultano validi e/o attivi e/o disponibili per il pagamento all’ANAC. Quindi, siamo impossibilitati ad effettuare il versamento dovuto.

    Risposta:
    (vedasi risposta alla domanda n. 2)

  1. Domanda:

    Art. 7 della Lettera di invito-Disciplinare di gara (finalità, caratteristiche generali e destinatari del servizio). In riferimento al numero degli utenti stimati complessivamente in n. 71, ai fini della partecipazione alla presente procedura, si chiede di conoscere il numero presunto di utenti suddiviso per ogni singolo lotto.

    Risposta:
    Il numero presunto come inserito sul MEPA è per il lotto Nord pari a 32 utenti, per il lotto centro pari a 23 e per il lotto sud pari a 16.

  1. Domanda:

    Salve,il lotto nord coincide con il numero 1?

    Risposta:
    Si il Lotto nord è il N.1, Lotto centro è il N.2, Lotto sud è il N.3

  1. Domanda:

    In riferimento al punto “Elemento qualitativo di valutazione 2.4: SINERGIE E LAVORO DI RETE CON LE ASSOCIAZIONI PRESENTI SUL TERRITORIO CHE OPERANO NELLA PROMOZIONE DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI” si chiede quanti protocolli occorre produrre per raggiungere il punteggio massimo di 5 punti.

    Risposta:
    Per raggiungere il punteggio massimo di 5 devono essere stipulati accordi con 10 associazioni operanti sul territorio a prescindere dal numero di protocolli stipulati. (vedasi anche quesito n. 4).

  1. Domanda:

    In riferimento al punto "Elemento qualitativo di valutazione 2.4: SINERGIE E LAVORO DI RETE CON LE ASSOCIAZIONI PRESENTI SUL TERRITORIO CHE OPERANO NELLA PROMOZIONE DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI" e precisamente "associazioni che si occupano di promozione sociale, di volontariato o ONLUS con sede legale nel territorio dell’Ambito S10" si chiede se, ai fini del punteggio si possono stipulare protocolli d'intesa anche con associazioni che hanno sede legale in altro territorio dell'ambito s10 ma sede operativa su uno dei comuni del territorio dell'ambito S10.

    Risposta:
    Si saranno ammessi a valutazione anche protocolli di intesa con associazioni la cui sede legale è fuori ambito S10 ma con sede operativa nell’Ambito S10

  1. Domanda:

    In riferimento ai criteri di valutazione dei punti 1.2 e 1.3 si chiede di specificare meglio cosa si intende con la dicitura: “esperienze i cui contenuti e le cui caratteristiche, per tipologia e/o per intervento, siano correlate e/o correlabili, da assimilare e/o assimilabili al contesto territoriale dell’Ambito S10 …”. Vanno inseriti solo i servizi resi sul territorio dell’ambito S 10? O per correlabili ed assimilabili si intende gestione di servizi identici (indipendentemente da dove siano stati svolti) che hanno apportato un accrescimento alla professionalità dei soggetti erogatori in quanto da considerarsi esperienze significative che possono generare e apportare uno o più contributi significativi, in termini di valore, ai servizi offerti.

    Risposta:
    In riferimento ai criteri di valutazione dei punti 1.2 e 1.3 saranno valutati anche servizi resi fuori dal territorio dell’ambito S10.

  1. Domanda:

    Il CIG risulta inesistente o non definito, sia nella creazione dell'AVCPass che nel pagamento del contributo AVCP

    Risposta:
    Sulla sistema SIMOG il CIG è stato perfezionato.

  1. Domanda:

    In caso di volontà di partecipazione a tutti e 3 i Lotti, il modello 1 (e gli altri modelli) vanno compilati per 3 volte (1 per lotto) o si possono compilare una sola volta e barrare tutti e 3 i Lotti? Infine (come conseguenza) la RDO va aperta e creata 3 volte (1 per Lotto) o ne va aperta solo 1 per tuti e 3 i Lotti?

    Risposta:
    In caso di partecipazione a più lotti vanno compilati tanti modelli “1” quanti sono i lotti a cui si partecipa

<<<luglio 2017>>>
lmmgvsd
26262728293012
273456789
2810111213141516
2917181920212223
3024252627282930
3131123456
Iscrizione newsletter